Ventotene Film Festival

Premio Vento d'Europa
Wind of Europe International Award

Istituito nel 2011 sotto l'Alto Patronato del Parlamento Europeo nell'ambito del Ventotene Film Festival, in occasione dei 70 anni dalla nascita del Manifesto di Ventotene redatto da Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi insieme con Eugenio Colorni e Ursula Hirschmann durante il periodo di confino trascorso sull'isola, avente titolo originale "Per un'Europa Libera e Unita" nel quale si chiedeva l'unione dei Paesi Europei: si tratta di un fondamentale documento che rappresenterà lo spunto per la successiva formazione dell'Unione Europea.

Il Premio è nato con l'obiettivo di offrire un riconoscimento internazionale a un artista simbolo di tutta la cultura continentale.

Negli anni il Premio Vento d'Europa è diventato un premio internazionale prendendo inoltre il nome "Wind of Europe International Award" iniziando così un percorso itinerante, viene assegnato nell'ambito delle principali rassegne cinematografiche, dalla Mostra Internazionale d'arte cinematografica di Venezia, ai Festival di Roma, Cannes, Berlino e a New York e Malta durante il festival "Italy on screen today".

Il palmares del Premio si arricchisce col passare del tempo di nomi internazionali:

i premi Oscar Paolo Sorrentino, Vittorio Storaro, James Ivory, Paul Haggis, Robert Moresco e Louis Psihoyos, i registi Marco Bellocchio, Wim Wenders, Terry Gilliam, Radu Mihaileanu, Matteo Garrone, Luca Guadagnino, Gabriele Muccino, Cristina Comencini, Stefano Mordini, Paolo Genovese, Cristian Mungiu, Sergio Castellitto, Julye Taymor, Emir Kustrica, gli scrittori Giancarlo De Cataldo, Francesco Piccolo e André Aciman, gli attori Pierfrancesco Favino, Valeria Golino, Willem Dafoe, Margherita Buy, Rosario Dawson, Chloë Sevigny, Fabrizio Bentivoglio, Paola Cortellesi, Marco Giallini, Fabrizio Gifuni, Monica Guerritore, Toby Jones, e Elena Sofia Ricci, e Silvia Costa, già membro del Parlamento Europeo.

PREMIO VENTO D’EUROPA - WIND OF EUROPE INTERNATIONAL AWARD 2021

Susanna Nicchiarelli è nata a Roma nel 1975 ed è una regista, attrice e sceneggiatrice italiana.
Ha iniziato la sua carriera lavorando con Nanni Moretti, dirigendo uno dei Diari della Sacher prodotti dalla Sacher Film e presentati alla Mostra del Cinema di Venezia.
Ha scritto e diretto molti corti e documentari, per poi dirigere il suo primo lungometraggio, Cosmonauta, del 2009, vincitore del premio Controcampo alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia e nominato come miglior esordio ai David di Donatello e ai Nastri d'Argento, seguito poi da La scoperta dell'Alba, del 2013, presentato alla Festa del Cinema di Roma.
Ha realizzato anche due corti di animazione in stop-motion: Sputnik 5 nel 2009 ed Esca Viva nel 2012. Ha partecipato nel 2017 alla 74ͣ Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia con Nico, 1988, vincendo il premio Miglior Film nella sezione Orizzonti e nel 2020 alla 77ͣ con Miss Marx, in competizione per il Leone D'oro come Miglior Film, aggiudicandosi il Premio Fedic e successivamente tre David di Donatello.